Scorri fino al contenuto

Il Segretariato Italiano Studenti in Medicina – APS è una libera associazione di promozione sociale priva di scopo di lucro retta dal D.Lgs 117/2017.

Il SISM è membro effettivo dell’IFMSA (International Federation of Medical Students’ Associations), una ONG che federa le varie Associazioni Nazionali di studenti in Medicina di tutto il mondo, in relazione ufficiale con l’Organizzazione Mondiale della Sanità e con le Nazioni Unite.

Il SISM si organizza sul territorio nelle Sedi Locali che ne costituiscono l’unità di base cui afferiscono i Soci Ordinari. Le Sedi Locali del SISM sono il nucleo essenziale dell’Associazione e consentono all’Associazione medesima di estendere le sue attività statutarie a tutto il territorio nazionale.

SISM - Segretariato Italiano Studenti in Medicina

La nostra Vision

Il SISM si adopera per rispondere ai bisogni di salute dell’individuo attraverso contributi qualificanti alla formazione accademica degli studenti, alla loro sensibilizzazione sui profili etici e sociali della professione medica e alla crescita intellettuale, professionale e deontologica delle nuove classi mediche, anche attraverso l’informazione e l’educazione sanitaria della popolazione.

La nostra Mission

Per il raggiungimento di tali obiettivi il SISM, a titolo gratuito, agendo all’interno della Società civile, Medica e Universitaria:

a) partecipa e promuove iniziative a carattere umanitario, sanitario e scientifico, a livello nazionale ed internazionale;

b) effettua e promuove studi di settore e ricerche sulla situazione sanitaria ed universitaria del Paese;

c) sollecita discussioni sulla formazione professionale del medico, sul suo ruolo sociale e civile in genere;

d) agevola e promuove relazioni culturali e professionalizzanti tra studenti e medici, oltre che tra studenti e rappresentanti dei media e dei veicoli di informazione e divulgazione scientifico-professionale in genere

@sismnazionale
SISM Nazionale

@sismnazionale

Organizzazione no-profit Segretariato Italiano Studenti in Medicina APS
  • È con grande gioia che vi annunciamo di aver sottoscritto il Protocollo d’Intesa tra SISM - APS e ARCIGAY.
Grazie a questa collaborazione sarà più semplice organizzare eventi ed attività insieme per la promozione e sensibilizzazione delle tematiche sui diritti LGTBQIA+. 

#SISM #Arcigay
  • Il 24 e il 25 Maggio si è svolta presso l’Università degli Studi di Ferrara la 154a Conferenza Permanente dei Presidenti dei corsi di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia a cui ha preso parte una delegazione del SISM. 

Durante questo evento,i nostri soci hanno avuto modo di esporre le posizioni che la nostra Associazione ha deciso di prendere nel campo della Madical Education. Durante i consueti “Atelier di Formazione” proposti ad ogni edizione della Conferenza, insieme ai presidenti sono stati proposti delle nuove proposte didattiche per affinare skills tecniche durante i corsi di studi.

A conclusione dell’evento, @cecedelfelice , in qualità di NOME ha presentato il punto di vista dell’associazione per quanto riguardo l’accesso programmato e le proposte di legge che puntano alla sua eliminazione.
  • Il SISM condanna ogni forma di discriminazione e stigmatizzazione di qualsivoglia condizione personale, sociale e/o politica. 

Ieri, 20 giugno 2024, ricorreva il World Refugee Day. Giornata nata con l’obiettivo di sensibilizzare in materia di diritti umani per quanto concerne le persone rifugiate e migranti, con un focus specifico nell’accesso alle cure, nel rispetto del diritto alla libertà, del diritto alla vita, della tutela contro la tortura e i maltrattamenti, del principio di non-refoulment, del diritto all’asilo politico e alla casa. 

Difatti, sulla Carta Costituzionale, sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e sulle Convenzioni Internazionali in materia, le persone rifugiate dovrebbero godere di qualsivoglia diritto senza distinzione alcuna. Tuttavia, non vi è sempre la possibilità di accedere, ad esempio, a delle cure di qualità a causa dei tanti determinanti sociali di Salute che vanno ad amplificarne le barriere. Ancora, non è sempre riconosciuto il diritto all’asilo a causa dei respingimenti illegittimi via terra e via mare. Il diritto alla libertà è minato da tutti quei contesti illiberali di detenzione forzata. Vi sono, inoltre, dei fenomeni di discriminazione e stigmatizzazione permeati nei costrutti sociali e civili, che hanno contributo a rendere ancora più accentuati i pregiudizi nei confronti delle persone rifugiate e, di conseguenza, 

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”
articolo 1, Dichiarazione Universale dei Diritti Uman
  • Come SISM condanniamo ogni forma di violazione dei diritti umani fondamentali e delle libertà personali. Ad oggi, sulla Striscia di Gaza si è costruita una situazione di totale annientamento e annichilimento degli stessi: dal diritto alla Salute al divieto di qualsiasi forma di schiavitù e tortura, fino al diritto inalienabile e universale alla vita. 

Con questo post vogliamo condividere con voi delle raccolte fondi volte a sostenere la popolazione sulla Striscia di Gaza. Laddove possibile, il nostro aiuto e il nostro supporto si rendono necessari per salvaguardare il diritto alla Salute, l’accesso alle cure e l’operato delle Organizzazioni Umanitarie in loco. 

Vogliamo inoltre esprimiamo la nostra gratitudine, solidarietà e vicinanza al personale medico e sanitario attualmente sulla Striscia di Gaza e a tutte le Organizzazioni Umanitarie in loco. 

Trovate nel link in bio i link per le donazioni in questione, il Comunicato Stampa del SISM in materia, pubblicato lo scorso Novembre, e lo Statement letto in concomitanza alla Seduta Congressuale di Maggio
  • Come SISM celebriamo il PRIDE Month e teniamo anche all’informazione e alla sensibilizzazione sulle tematiche della comunità LGBTQIA+. 

In questo post ci teniamo a spiegare la bandiera Pride e tutte le sue componenti che rappresentano le molteplici identità e comunità che compongono il nostro bellissimo mondo.

Il SISM Nazionale sostiene la libertà di ogni persona di esprimersi e di essere accolto dalla comunità senza pregiudizi e violenze di alcun tipo.
  • Tra il 9 e il 12 Maggio si è svolto a Montesilvano, presso il Grand Hotel Montesilvano, il 64° Congresso Nazionale del SISM APS.

Sono stati 4 giorni importanti per la noi in quanto il Congresso Nazionale è l’Organo Sovrano della nostra  Associazione, e in particolare durante questa edizione primaverile abbiamo avuto l’occasione di trattare tematiche importanti per la politica del SISM, modificare e adottare il nostro nuovo Statuto Nazionale e avere modo di interagire più da vicino con alcuni dei nostri partner esterni, invitati per l’occasione dell’Activities Fair. 

Inoltre le persone partecipanti hanno avuto modo di prendere parte a tantissimi momenti di formazione che hanno trattato tantissimi temi tra i quali l’Health Literacy, la Medicina di Genere, la Salute Materna e la Salute nelle Carceri. 

Ringraziamo quindi l’Organizing Committee per aver reso possibile un evento di questa portata, il Plenary Team, le persone formatrici, tutti i partner esterni che hanno accolto il nostro invito e infine tutte le persone socie che hanno partecipato, senza le quali un Congresso Nazionale non potrebbe esistere.
  • Vi invitiamo a unirvi a noi, martedì 25 giugno dalle ore 18:00, al webinar LE RADICI DELL’ORGOGLIO, organizzato in collaborazione con @leradicidellorgoglio e @giorgio_u_bozzo , che vedrà la partecipazione del dott. Giorgio Umberto Bozzo, autore radiotelevisivo, drammaturgo e capoprogetto del Podcast Spotify e libro Le Radici dell’Orgoglio.

Con questo incontro vorremmo porre l’attenzione sulle origini del movimento LGBTQIA+ in Italia, approfondendo aspetti e contenuti che ci aiuterannno a capire quello che stiamo vivendo oggi e che vivremo domani.

Vi aspettiamo quindi martedì 25 giugno alle 18:00 al link in bio!
  • Durante la giornata del 9 Maggio, una delegazione della nostra Associazione ha preso parte alla presentazione dell’Agenda Salute promossa dalla Fondazione theBridge, partner del SISM, presso Palazzo Brancaccio a Roma. 

Questa analisi, sviluppata anche con il supporto dell’Università di Milano e Pavia, è stata partecipata da stakeholders di varia natura (clinici, politici, istituzioni) al fine di garantire una visione completa e inclusiva delle problematiche del nostro Sistema Sanitario Nazionale e delle possibili soluzioni. 

Come SISM, siamo stati chiamati per condividere il nostro punto di vista riguardo a tutta quella che è la formazione dei futuri professionisti. In particolare, ci siamo esposti sulla modalità di accesso al CdLM e all’offerta formativa presente. 

Come associazione, riteniamo che sia fondamentale continuare ad esporci sui temi che plasmano la nostra preparazione e sono rilevanti per il ruolo politico che andremo a ricoprire come classe medica
È con grande gioia che vi annunciamo di aver sottoscritto il Protocollo d’Intesa tra SISM - APS e ARCIGAY.
Grazie a questa collaborazione sarà più semplice organizzare eventi ed attività insieme per la promozione e sensibilizzazione delle tematiche sui diritti LGTBQIA+. 

#SISM #Arcigay
È con grande gioia che vi annunciamo di aver sottoscritto il Protocollo d’Intesa tra SISM - APS e ARCIGAY. Grazie a questa collaborazione sarà più semplice organizzare eventi ed attività insieme per la promozione e sensibilizzazione delle tematiche sui diritti LGTBQIA+. #SISM #Arcigay
2 settimane ago
View on Instagram |
1/8
Il 24 e il 25 Maggio si è svolta presso l’Università degli Studi di Ferrara la 154a Conferenza Permanente dei Presidenti dei corsi di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia a cui ha preso parte una delegazione del SISM. 

Durante questo evento,i nostri soci hanno avuto modo di esporre le posizioni che la nostra Associazione ha deciso di prendere nel campo della Madical Education. Durante i consueti “Atelier di Formazione” proposti ad ogni edizione della Conferenza, insieme ai presidenti sono stati proposti delle nuove proposte didattiche per affinare skills tecniche durante i corsi di studi.

A conclusione dell’evento, @cecedelfelice , in qualità di NOME ha presentato il punto di vista dell’associazione per quanto riguardo l’accesso programmato e le proposte di legge che puntano alla sua eliminazione.
Il 24 e il 25 Maggio si è svolta presso l’Università degli Studi di Ferrara la 154a Conferenza Permanente dei Presidenti dei corsi di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia a cui ha preso parte una delegazione del SISM. 

Durante questo evento,i nostri soci hanno avuto modo di esporre le posizioni che la nostra Associazione ha deciso di prendere nel campo della Madical Education. Durante i consueti “Atelier di Formazione” proposti ad ogni edizione della Conferenza, insieme ai presidenti sono stati proposti delle nuove proposte didattiche per affinare skills tecniche durante i corsi di studi.

A conclusione dell’evento, @cecedelfelice , in qualità di NOME ha presentato il punto di vista dell’associazione per quanto riguardo l’accesso programmato e le proposte di legge che puntano alla sua eliminazione.
Il 24 e il 25 Maggio si è svolta presso l’Università degli Studi di Ferrara la 154a Conferenza Permanente dei Presidenti dei corsi di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia a cui ha preso parte una delegazione del SISM. 

Durante questo evento,i nostri soci hanno avuto modo di esporre le posizioni che la nostra Associazione ha deciso di prendere nel campo della Madical Education. Durante i consueti “Atelier di Formazione” proposti ad ogni edizione della Conferenza, insieme ai presidenti sono stati proposti delle nuove proposte didattiche per affinare skills tecniche durante i corsi di studi.

A conclusione dell’evento, @cecedelfelice , in qualità di NOME ha presentato il punto di vista dell’associazione per quanto riguardo l’accesso programmato e le proposte di legge che puntano alla sua eliminazione.
Il 24 e il 25 Maggio si è svolta presso l’Università degli Studi di Ferrara la 154a Conferenza Permanente dei Presidenti dei corsi di Laurea Magistrale in Medicina e Chirurgia a cui ha preso parte una delegazione del SISM. Durante questo evento,i nostri soci hanno avuto modo di esporre le posizioni che la nostra Associazione ha deciso di prendere nel campo della Madical Education. Durante i consueti “Atelier di Formazione” proposti ad ogni edizione della Conferenza, insieme ai presidenti sono stati proposti delle nuove proposte didattiche per affinare skills tecniche durante i corsi di studi. A conclusione dell’evento, @cecedelfelice , in qualità di NOME ha presentato il punto di vista dell’associazione per quanto riguardo l’accesso programmato e le proposte di legge che puntano alla sua eliminazione.
4 settimane ago
View on Instagram |
2/8
Il SISM condanna ogni forma di discriminazione e stigmatizzazione di qualsivoglia condizione personale, sociale e/o politica. 

Ieri, 20 giugno 2024, ricorreva il World Refugee Day. Giornata nata con l’obiettivo di sensibilizzare in materia di diritti umani per quanto concerne le persone rifugiate e migranti, con un focus specifico nell’accesso alle cure, nel rispetto del diritto alla libertà, del diritto alla vita, della tutela contro la tortura e i maltrattamenti, del principio di non-refoulment, del diritto all’asilo politico e alla casa. 

Difatti, sulla Carta Costituzionale, sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e sulle Convenzioni Internazionali in materia, le persone rifugiate dovrebbero godere di qualsivoglia diritto senza distinzione alcuna. Tuttavia, non vi è sempre la possibilità di accedere, ad esempio, a delle cure di qualità a causa dei tanti determinanti sociali di Salute che vanno ad amplificarne le barriere. Ancora, non è sempre riconosciuto il diritto all’asilo a causa dei respingimenti illegittimi via terra e via mare. Il diritto alla libertà è minato da tutti quei contesti illiberali di detenzione forzata. Vi sono, inoltre, dei fenomeni di discriminazione e stigmatizzazione permeati nei costrutti sociali e civili, che hanno contributo a rendere ancora più accentuati i pregiudizi nei confronti delle persone rifugiate e, di conseguenza, 

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”
articolo 1, Dichiarazione Universale dei Diritti Uman
Il SISM condanna ogni forma di discriminazione e stigmatizzazione di qualsivoglia condizione personale, sociale e/o politica. 

Ieri, 20 giugno 2024, ricorreva il World Refugee Day. Giornata nata con l’obiettivo di sensibilizzare in materia di diritti umani per quanto concerne le persone rifugiate e migranti, con un focus specifico nell’accesso alle cure, nel rispetto del diritto alla libertà, del diritto alla vita, della tutela contro la tortura e i maltrattamenti, del principio di non-refoulment, del diritto all’asilo politico e alla casa. 

Difatti, sulla Carta Costituzionale, sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e sulle Convenzioni Internazionali in materia, le persone rifugiate dovrebbero godere di qualsivoglia diritto senza distinzione alcuna. Tuttavia, non vi è sempre la possibilità di accedere, ad esempio, a delle cure di qualità a causa dei tanti determinanti sociali di Salute che vanno ad amplificarne le barriere. Ancora, non è sempre riconosciuto il diritto all’asilo a causa dei respingimenti illegittimi via terra e via mare. Il diritto alla libertà è minato da tutti quei contesti illiberali di detenzione forzata. Vi sono, inoltre, dei fenomeni di discriminazione e stigmatizzazione permeati nei costrutti sociali e civili, che hanno contributo a rendere ancora più accentuati i pregiudizi nei confronti delle persone rifugiate e, di conseguenza, 

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”
articolo 1, Dichiarazione Universale dei Diritti Uman
Il SISM condanna ogni forma di discriminazione e stigmatizzazione di qualsivoglia condizione personale, sociale e/o politica. 

Ieri, 20 giugno 2024, ricorreva il World Refugee Day. Giornata nata con l’obiettivo di sensibilizzare in materia di diritti umani per quanto concerne le persone rifugiate e migranti, con un focus specifico nell’accesso alle cure, nel rispetto del diritto alla libertà, del diritto alla vita, della tutela contro la tortura e i maltrattamenti, del principio di non-refoulment, del diritto all’asilo politico e alla casa. 

Difatti, sulla Carta Costituzionale, sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e sulle Convenzioni Internazionali in materia, le persone rifugiate dovrebbero godere di qualsivoglia diritto senza distinzione alcuna. Tuttavia, non vi è sempre la possibilità di accedere, ad esempio, a delle cure di qualità a causa dei tanti determinanti sociali di Salute che vanno ad amplificarne le barriere. Ancora, non è sempre riconosciuto il diritto all’asilo a causa dei respingimenti illegittimi via terra e via mare. Il diritto alla libertà è minato da tutti quei contesti illiberali di detenzione forzata. Vi sono, inoltre, dei fenomeni di discriminazione e stigmatizzazione permeati nei costrutti sociali e civili, che hanno contributo a rendere ancora più accentuati i pregiudizi nei confronti delle persone rifugiate e, di conseguenza, 

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”
articolo 1, Dichiarazione Universale dei Diritti Uman
Il SISM condanna ogni forma di discriminazione e stigmatizzazione di qualsivoglia condizione personale, sociale e/o politica. 

Ieri, 20 giugno 2024, ricorreva il World Refugee Day. Giornata nata con l’obiettivo di sensibilizzare in materia di diritti umani per quanto concerne le persone rifugiate e migranti, con un focus specifico nell’accesso alle cure, nel rispetto del diritto alla libertà, del diritto alla vita, della tutela contro la tortura e i maltrattamenti, del principio di non-refoulment, del diritto all’asilo politico e alla casa. 

Difatti, sulla Carta Costituzionale, sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e sulle Convenzioni Internazionali in materia, le persone rifugiate dovrebbero godere di qualsivoglia diritto senza distinzione alcuna. Tuttavia, non vi è sempre la possibilità di accedere, ad esempio, a delle cure di qualità a causa dei tanti determinanti sociali di Salute che vanno ad amplificarne le barriere. Ancora, non è sempre riconosciuto il diritto all’asilo a causa dei respingimenti illegittimi via terra e via mare. Il diritto alla libertà è minato da tutti quei contesti illiberali di detenzione forzata. Vi sono, inoltre, dei fenomeni di discriminazione e stigmatizzazione permeati nei costrutti sociali e civili, che hanno contributo a rendere ancora più accentuati i pregiudizi nei confronti delle persone rifugiate e, di conseguenza, 

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”
articolo 1, Dichiarazione Universale dei Diritti Uman
Il SISM condanna ogni forma di discriminazione e stigmatizzazione di qualsivoglia condizione personale, sociale e/o politica. 

Ieri, 20 giugno 2024, ricorreva il World Refugee Day. Giornata nata con l’obiettivo di sensibilizzare in materia di diritti umani per quanto concerne le persone rifugiate e migranti, con un focus specifico nell’accesso alle cure, nel rispetto del diritto alla libertà, del diritto alla vita, della tutela contro la tortura e i maltrattamenti, del principio di non-refoulment, del diritto all’asilo politico e alla casa. 

Difatti, sulla Carta Costituzionale, sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e sulle Convenzioni Internazionali in materia, le persone rifugiate dovrebbero godere di qualsivoglia diritto senza distinzione alcuna. Tuttavia, non vi è sempre la possibilità di accedere, ad esempio, a delle cure di qualità a causa dei tanti determinanti sociali di Salute che vanno ad amplificarne le barriere. Ancora, non è sempre riconosciuto il diritto all’asilo a causa dei respingimenti illegittimi via terra e via mare. Il diritto alla libertà è minato da tutti quei contesti illiberali di detenzione forzata. Vi sono, inoltre, dei fenomeni di discriminazione e stigmatizzazione permeati nei costrutti sociali e civili, che hanno contributo a rendere ancora più accentuati i pregiudizi nei confronti delle persone rifugiate e, di conseguenza, 

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”
articolo 1, Dichiarazione Universale dei Diritti Uman
Il SISM condanna ogni forma di discriminazione e stigmatizzazione di qualsivoglia condizione personale, sociale e/o politica. 

Ieri, 20 giugno 2024, ricorreva il World Refugee Day. Giornata nata con l’obiettivo di sensibilizzare in materia di diritti umani per quanto concerne le persone rifugiate e migranti, con un focus specifico nell’accesso alle cure, nel rispetto del diritto alla libertà, del diritto alla vita, della tutela contro la tortura e i maltrattamenti, del principio di non-refoulment, del diritto all’asilo politico e alla casa. 

Difatti, sulla Carta Costituzionale, sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e sulle Convenzioni Internazionali in materia, le persone rifugiate dovrebbero godere di qualsivoglia diritto senza distinzione alcuna. Tuttavia, non vi è sempre la possibilità di accedere, ad esempio, a delle cure di qualità a causa dei tanti determinanti sociali di Salute che vanno ad amplificarne le barriere. Ancora, non è sempre riconosciuto il diritto all’asilo a causa dei respingimenti illegittimi via terra e via mare. Il diritto alla libertà è minato da tutti quei contesti illiberali di detenzione forzata. Vi sono, inoltre, dei fenomeni di discriminazione e stigmatizzazione permeati nei costrutti sociali e civili, che hanno contributo a rendere ancora più accentuati i pregiudizi nei confronti delle persone rifugiate e, di conseguenza, 

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”
articolo 1, Dichiarazione Universale dei Diritti Uman
Il SISM condanna ogni forma di discriminazione e stigmatizzazione di qualsivoglia condizione personale, sociale e/o politica. 

Ieri, 20 giugno 2024, ricorreva il World Refugee Day. Giornata nata con l’obiettivo di sensibilizzare in materia di diritti umani per quanto concerne le persone rifugiate e migranti, con un focus specifico nell’accesso alle cure, nel rispetto del diritto alla libertà, del diritto alla vita, della tutela contro la tortura e i maltrattamenti, del principio di non-refoulment, del diritto all’asilo politico e alla casa. 

Difatti, sulla Carta Costituzionale, sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e sulle Convenzioni Internazionali in materia, le persone rifugiate dovrebbero godere di qualsivoglia diritto senza distinzione alcuna. Tuttavia, non vi è sempre la possibilità di accedere, ad esempio, a delle cure di qualità a causa dei tanti determinanti sociali di Salute che vanno ad amplificarne le barriere. Ancora, non è sempre riconosciuto il diritto all’asilo a causa dei respingimenti illegittimi via terra e via mare. Il diritto alla libertà è minato da tutti quei contesti illiberali di detenzione forzata. Vi sono, inoltre, dei fenomeni di discriminazione e stigmatizzazione permeati nei costrutti sociali e civili, che hanno contributo a rendere ancora più accentuati i pregiudizi nei confronti delle persone rifugiate e, di conseguenza, 

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”
articolo 1, Dichiarazione Universale dei Diritti Uman
Il SISM condanna ogni forma di discriminazione e stigmatizzazione di qualsivoglia condizione personale, sociale e/o politica. 

Ieri, 20 giugno 2024, ricorreva il World Refugee Day. Giornata nata con l’obiettivo di sensibilizzare in materia di diritti umani per quanto concerne le persone rifugiate e migranti, con un focus specifico nell’accesso alle cure, nel rispetto del diritto alla libertà, del diritto alla vita, della tutela contro la tortura e i maltrattamenti, del principio di non-refoulment, del diritto all’asilo politico e alla casa. 

Difatti, sulla Carta Costituzionale, sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e sulle Convenzioni Internazionali in materia, le persone rifugiate dovrebbero godere di qualsivoglia diritto senza distinzione alcuna. Tuttavia, non vi è sempre la possibilità di accedere, ad esempio, a delle cure di qualità a causa dei tanti determinanti sociali di Salute che vanno ad amplificarne le barriere. Ancora, non è sempre riconosciuto il diritto all’asilo a causa dei respingimenti illegittimi via terra e via mare. Il diritto alla libertà è minato da tutti quei contesti illiberali di detenzione forzata. Vi sono, inoltre, dei fenomeni di discriminazione e stigmatizzazione permeati nei costrutti sociali e civili, che hanno contributo a rendere ancora più accentuati i pregiudizi nei confronti delle persone rifugiate e, di conseguenza, 

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”
articolo 1, Dichiarazione Universale dei Diritti Uman
Il SISM condanna ogni forma di discriminazione e stigmatizzazione di qualsivoglia condizione personale, sociale e/o politica. 

Ieri, 20 giugno 2024, ricorreva il World Refugee Day. Giornata nata con l’obiettivo di sensibilizzare in materia di diritti umani per quanto concerne le persone rifugiate e migranti, con un focus specifico nell’accesso alle cure, nel rispetto del diritto alla libertà, del diritto alla vita, della tutela contro la tortura e i maltrattamenti, del principio di non-refoulment, del diritto all’asilo politico e alla casa. 

Difatti, sulla Carta Costituzionale, sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e sulle Convenzioni Internazionali in materia, le persone rifugiate dovrebbero godere di qualsivoglia diritto senza distinzione alcuna. Tuttavia, non vi è sempre la possibilità di accedere, ad esempio, a delle cure di qualità a causa dei tanti determinanti sociali di Salute che vanno ad amplificarne le barriere. Ancora, non è sempre riconosciuto il diritto all’asilo a causa dei respingimenti illegittimi via terra e via mare. Il diritto alla libertà è minato da tutti quei contesti illiberali di detenzione forzata. Vi sono, inoltre, dei fenomeni di discriminazione e stigmatizzazione permeati nei costrutti sociali e civili, che hanno contributo a rendere ancora più accentuati i pregiudizi nei confronti delle persone rifugiate e, di conseguenza, 

“Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”
articolo 1, Dichiarazione Universale dei Diritti Uman
Il SISM condanna ogni forma di discriminazione e stigmatizzazione di qualsivoglia condizione personale, sociale e/o politica. Ieri, 20 giugno 2024, ricorreva il World Refugee Day. Giornata nata con l’obiettivo di sensibilizzare in materia di diritti umani per quanto concerne le persone rifugiate e migranti, con un focus specifico nell’accesso alle cure, nel rispetto del diritto alla libertà, del diritto alla vita, della tutela contro la tortura e i maltrattamenti, del principio di non-refoulment, del diritto all’asilo politico e alla casa. Difatti, sulla Carta Costituzionale, sulla Dichiarazione Universale dei Diritti Umani e sulle Convenzioni Internazionali in materia, le persone rifugiate dovrebbero godere di qualsivoglia diritto senza distinzione alcuna. Tuttavia, non vi è sempre la possibilità di accedere, ad esempio, a delle cure di qualità a causa dei tanti determinanti sociali di Salute che vanno ad amplificarne le barriere. Ancora, non è sempre riconosciuto il diritto all’asilo a causa dei respingimenti illegittimi via terra e via mare. Il diritto alla libertà è minato da tutti quei contesti illiberali di detenzione forzata. Vi sono, inoltre, dei fenomeni di discriminazione e stigmatizzazione permeati nei costrutti sociali e civili, che hanno contributo a rendere ancora più accentuati i pregiudizi nei confronti delle persone rifugiate e, di conseguenza, “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza” articolo 1, Dichiarazione Universale dei Diritti Uman
1 mese ago
View on Instagram |
3/8
Come SISM condanniamo ogni forma di violazione dei diritti umani fondamentali e delle libertà personali. Ad oggi, sulla Striscia di Gaza si è costruita una situazione di totale annientamento e annichilimento degli stessi: dal diritto alla Salute al divieto di qualsiasi forma di schiavitù e tortura, fino al diritto inalienabile e universale alla vita. 

Con questo post vogliamo condividere con voi delle raccolte fondi volte a sostenere la popolazione sulla Striscia di Gaza. Laddove possibile, il nostro aiuto e il nostro supporto si rendono necessari per salvaguardare il diritto alla Salute, l’accesso alle cure e l’operato delle Organizzazioni Umanitarie in loco. 

Vogliamo inoltre esprimiamo la nostra gratitudine, solidarietà e vicinanza al personale medico e sanitario attualmente sulla Striscia di Gaza e a tutte le Organizzazioni Umanitarie in loco. 

Trovate nel link in bio i link per le donazioni in questione, il Comunicato Stampa del SISM in materia, pubblicato lo scorso Novembre, e lo Statement letto in concomitanza alla Seduta Congressuale di Maggio
Come SISM condanniamo ogni forma di violazione dei diritti umani fondamentali e delle libertà personali. Ad oggi, sulla Striscia di Gaza si è costruita una situazione di totale annientamento e annichilimento degli stessi: dal diritto alla Salute al divieto di qualsiasi forma di schiavitù e tortura, fino al diritto inalienabile e universale alla vita. 

Con questo post vogliamo condividere con voi delle raccolte fondi volte a sostenere la popolazione sulla Striscia di Gaza. Laddove possibile, il nostro aiuto e il nostro supporto si rendono necessari per salvaguardare il diritto alla Salute, l’accesso alle cure e l’operato delle Organizzazioni Umanitarie in loco. 

Vogliamo inoltre esprimiamo la nostra gratitudine, solidarietà e vicinanza al personale medico e sanitario attualmente sulla Striscia di Gaza e a tutte le Organizzazioni Umanitarie in loco. 

Trovate nel link in bio i link per le donazioni in questione, il Comunicato Stampa del SISM in materia, pubblicato lo scorso Novembre, e lo Statement letto in concomitanza alla Seduta Congressuale di Maggio
Come SISM condanniamo ogni forma di violazione dei diritti umani fondamentali e delle libertà personali. Ad oggi, sulla Striscia di Gaza si è costruita una situazione di totale annientamento e annichilimento degli stessi: dal diritto alla Salute al divieto di qualsiasi forma di schiavitù e tortura, fino al diritto inalienabile e universale alla vita. 

Con questo post vogliamo condividere con voi delle raccolte fondi volte a sostenere la popolazione sulla Striscia di Gaza. Laddove possibile, il nostro aiuto e il nostro supporto si rendono necessari per salvaguardare il diritto alla Salute, l’accesso alle cure e l’operato delle Organizzazioni Umanitarie in loco. 

Vogliamo inoltre esprimiamo la nostra gratitudine, solidarietà e vicinanza al personale medico e sanitario attualmente sulla Striscia di Gaza e a tutte le Organizzazioni Umanitarie in loco. 

Trovate nel link in bio i link per le donazioni in questione, il Comunicato Stampa del SISM in materia, pubblicato lo scorso Novembre, e lo Statement letto in concomitanza alla Seduta Congressuale di Maggio
Come SISM condanniamo ogni forma di violazione dei diritti umani fondamentali e delle libertà personali. Ad oggi, sulla Striscia di Gaza si è costruita una situazione di totale annientamento e annichilimento degli stessi: dal diritto alla Salute al divieto di qualsiasi forma di schiavitù e tortura, fino al diritto inalienabile e universale alla vita. 

Con questo post vogliamo condividere con voi delle raccolte fondi volte a sostenere la popolazione sulla Striscia di Gaza. Laddove possibile, il nostro aiuto e il nostro supporto si rendono necessari per salvaguardare il diritto alla Salute, l’accesso alle cure e l’operato delle Organizzazioni Umanitarie in loco. 

Vogliamo inoltre esprimiamo la nostra gratitudine, solidarietà e vicinanza al personale medico e sanitario attualmente sulla Striscia di Gaza e a tutte le Organizzazioni Umanitarie in loco. 

Trovate nel link in bio i link per le donazioni in questione, il Comunicato Stampa del SISM in materia, pubblicato lo scorso Novembre, e lo Statement letto in concomitanza alla Seduta Congressuale di Maggio
Come SISM condanniamo ogni forma di violazione dei diritti umani fondamentali e delle libertà personali. Ad oggi, sulla Striscia di Gaza si è costruita una situazione di totale annientamento e annichilimento degli stessi: dal diritto alla Salute al divieto di qualsiasi forma di schiavitù e tortura, fino al diritto inalienabile e universale alla vita. 

Con questo post vogliamo condividere con voi delle raccolte fondi volte a sostenere la popolazione sulla Striscia di Gaza. Laddove possibile, il nostro aiuto e il nostro supporto si rendono necessari per salvaguardare il diritto alla Salute, l’accesso alle cure e l’operato delle Organizzazioni Umanitarie in loco. 

Vogliamo inoltre esprimiamo la nostra gratitudine, solidarietà e vicinanza al personale medico e sanitario attualmente sulla Striscia di Gaza e a tutte le Organizzazioni Umanitarie in loco. 

Trovate nel link in bio i link per le donazioni in questione, il Comunicato Stampa del SISM in materia, pubblicato lo scorso Novembre, e lo Statement letto in concomitanza alla Seduta Congressuale di Maggio
Come SISM condanniamo ogni forma di violazione dei diritti umani fondamentali e delle libertà personali. Ad oggi, sulla Striscia di Gaza si è costruita una situazione di totale annientamento e annichilimento degli stessi: dal diritto alla Salute al divieto di qualsiasi forma di schiavitù e tortura, fino al diritto inalienabile e universale alla vita. 

Con questo post vogliamo condividere con voi delle raccolte fondi volte a sostenere la popolazione sulla Striscia di Gaza. Laddove possibile, il nostro aiuto e il nostro supporto si rendono necessari per salvaguardare il diritto alla Salute, l’accesso alle cure e l’operato delle Organizzazioni Umanitarie in loco. 

Vogliamo inoltre esprimiamo la nostra gratitudine, solidarietà e vicinanza al personale medico e sanitario attualmente sulla Striscia di Gaza e a tutte le Organizzazioni Umanitarie in loco. 

Trovate nel link in bio i link per le donazioni in questione, il Comunicato Stampa del SISM in materia, pubblicato lo scorso Novembre, e lo Statement letto in concomitanza alla Seduta Congressuale di Maggio
Come SISM condanniamo ogni forma di violazione dei diritti umani fondamentali e delle libertà personali. Ad oggi, sulla Striscia di Gaza si è costruita una situazione di totale annientamento e annichilimento degli stessi: dal diritto alla Salute al divieto di qualsiasi forma di schiavitù e tortura, fino al diritto inalienabile e universale alla vita. 

Con questo post vogliamo condividere con voi delle raccolte fondi volte a sostenere la popolazione sulla Striscia di Gaza. Laddove possibile, il nostro aiuto e il nostro supporto si rendono necessari per salvaguardare il diritto alla Salute, l’accesso alle cure e l’operato delle Organizzazioni Umanitarie in loco. 

Vogliamo inoltre esprimiamo la nostra gratitudine, solidarietà e vicinanza al personale medico e sanitario attualmente sulla Striscia di Gaza e a tutte le Organizzazioni Umanitarie in loco. 

Trovate nel link in bio i link per le donazioni in questione, il Comunicato Stampa del SISM in materia, pubblicato lo scorso Novembre, e lo Statement letto in concomitanza alla Seduta Congressuale di Maggio
Come SISM condanniamo ogni forma di violazione dei diritti umani fondamentali e delle libertà personali. Ad oggi, sulla Striscia di Gaza si è costruita una situazione di totale annientamento e annichilimento degli stessi: dal diritto alla Salute al divieto di qualsiasi forma di schiavitù e tortura, fino al diritto inalienabile e universale alla vita. Con questo post vogliamo condividere con voi delle raccolte fondi volte a sostenere la popolazione sulla Striscia di Gaza. Laddove possibile, il nostro aiuto e il nostro supporto si rendono necessari per salvaguardare il diritto alla Salute, l’accesso alle cure e l’operato delle Organizzazioni Umanitarie in loco. Vogliamo inoltre esprimiamo la nostra gratitudine, solidarietà e vicinanza al personale medico e sanitario attualmente sulla Striscia di Gaza e a tutte le Organizzazioni Umanitarie in loco. Trovate nel link in bio i link per le donazioni in questione, il Comunicato Stampa del SISM in materia, pubblicato lo scorso Novembre, e lo Statement letto in concomitanza alla Seduta Congressuale di Maggio
1 mese ago
View on Instagram |
4/8
Come SISM celebriamo il PRIDE Month e teniamo anche all’informazione e alla sensibilizzazione sulle tematiche della comunità LGBTQIA+. 

In questo post ci teniamo a spiegare la bandiera Pride e tutte le sue componenti che rappresentano le molteplici identità e comunità che compongono il nostro bellissimo mondo.

Il SISM Nazionale sostiene la libertà di ogni persona di esprimersi e di essere accolto dalla comunità senza pregiudizi e violenze di alcun tipo.
Come SISM celebriamo il PRIDE Month e teniamo anche all’informazione e alla sensibilizzazione sulle tematiche della comunità LGBTQIA+. 

In questo post ci teniamo a spiegare la bandiera Pride e tutte le sue componenti che rappresentano le molteplici identità e comunità che compongono il nostro bellissimo mondo.

Il SISM Nazionale sostiene la libertà di ogni persona di esprimersi e di essere accolto dalla comunità senza pregiudizi e violenze di alcun tipo.
Come SISM celebriamo il PRIDE Month e teniamo anche all’informazione e alla sensibilizzazione sulle tematiche della comunità LGBTQIA+. 

In questo post ci teniamo a spiegare la bandiera Pride e tutte le sue componenti che rappresentano le molteplici identità e comunità che compongono il nostro bellissimo mondo.

Il SISM Nazionale sostiene la libertà di ogni persona di esprimersi e di essere accolto dalla comunità senza pregiudizi e violenze di alcun tipo.
Come SISM celebriamo il PRIDE Month e teniamo anche all’informazione e alla sensibilizzazione sulle tematiche della comunità LGBTQIA+. 

In questo post ci teniamo a spiegare la bandiera Pride e tutte le sue componenti che rappresentano le molteplici identità e comunità che compongono il nostro bellissimo mondo.

Il SISM Nazionale sostiene la libertà di ogni persona di esprimersi e di essere accolto dalla comunità senza pregiudizi e violenze di alcun tipo.
Come SISM celebriamo il PRIDE Month e teniamo anche all’informazione e alla sensibilizzazione sulle tematiche della comunità LGBTQIA+. 

In questo post ci teniamo a spiegare la bandiera Pride e tutte le sue componenti che rappresentano le molteplici identità e comunità che compongono il nostro bellissimo mondo.

Il SISM Nazionale sostiene la libertà di ogni persona di esprimersi e di essere accolto dalla comunità senza pregiudizi e violenze di alcun tipo.
Come SISM celebriamo il PRIDE Month e teniamo anche all’informazione e alla sensibilizzazione sulle tematiche della comunità LGBTQIA+. 

In questo post ci teniamo a spiegare la bandiera Pride e tutte le sue componenti che rappresentano le molteplici identità e comunità che compongono il nostro bellissimo mondo.

Il SISM Nazionale sostiene la libertà di ogni persona di esprimersi e di essere accolto dalla comunità senza pregiudizi e violenze di alcun tipo.
Come SISM celebriamo il PRIDE Month e teniamo anche all’informazione e alla sensibilizzazione sulle tematiche della comunità LGBTQIA+. 

In questo post ci teniamo a spiegare la bandiera Pride e tutte le sue componenti che rappresentano le molteplici identità e comunità che compongono il nostro bellissimo mondo.

Il SISM Nazionale sostiene la libertà di ogni persona di esprimersi e di essere accolto dalla comunità senza pregiudizi e violenze di alcun tipo.
Come SISM celebriamo il PRIDE Month e teniamo anche all’informazione e alla sensibilizzazione sulle tematiche della comunità LGBTQIA+. 

In questo post ci teniamo a spiegare la bandiera Pride e tutte le sue componenti che rappresentano le molteplici identità e comunità che compongono il nostro bellissimo mondo.

Il SISM Nazionale sostiene la libertà di ogni persona di esprimersi e di essere accolto dalla comunità senza pregiudizi e violenze di alcun tipo.
Come SISM celebriamo il PRIDE Month e teniamo anche all’informazione e alla sensibilizzazione sulle tematiche della comunità LGBTQIA+. 

In questo post ci teniamo a spiegare la bandiera Pride e tutte le sue componenti che rappresentano le molteplici identità e comunità che compongono il nostro bellissimo mondo.

Il SISM Nazionale sostiene la libertà di ogni persona di esprimersi e di essere accolto dalla comunità senza pregiudizi e violenze di alcun tipo.
Come SISM celebriamo il PRIDE Month e teniamo anche all’informazione e alla sensibilizzazione sulle tematiche della comunità LGBTQIA+. In questo post ci teniamo a spiegare la bandiera Pride e tutte le sue componenti che rappresentano le molteplici identità e comunità che compongono il nostro bellissimo mondo. Il SISM Nazionale sostiene la libertà di ogni persona di esprimersi e di essere accolto dalla comunità senza pregiudizi e violenze di alcun tipo.
1 mese ago
View on Instagram |
5/8
Tra il 9 e il 12 Maggio si è svolto a Montesilvano, presso il Grand Hotel Montesilvano, il 64° Congresso Nazionale del SISM APS.

Sono stati 4 giorni importanti per la noi in quanto il Congresso Nazionale è l’Organo Sovrano della nostra  Associazione, e in particolare durante questa edizione primaverile abbiamo avuto l’occasione di trattare tematiche importanti per la politica del SISM, modificare e adottare il nostro nuovo Statuto Nazionale e avere modo di interagire più da vicino con alcuni dei nostri partner esterni, invitati per l’occasione dell’Activities Fair. 

Inoltre le persone partecipanti hanno avuto modo di prendere parte a tantissimi momenti di formazione che hanno trattato tantissimi temi tra i quali l’Health Literacy, la Medicina di Genere, la Salute Materna e la Salute nelle Carceri. 

Ringraziamo quindi l’Organizing Committee per aver reso possibile un evento di questa portata, il Plenary Team, le persone formatrici, tutti i partner esterni che hanno accolto il nostro invito e infine tutte le persone socie che hanno partecipato, senza le quali un Congresso Nazionale non potrebbe esistere.
Tra il 9 e il 12 Maggio si è svolto a Montesilvano, presso il Grand Hotel Montesilvano, il 64° Congresso Nazionale del SISM APS.

Sono stati 4 giorni importanti per la noi in quanto il Congresso Nazionale è l’Organo Sovrano della nostra  Associazione, e in particolare durante questa edizione primaverile abbiamo avuto l’occasione di trattare tematiche importanti per la politica del SISM, modificare e adottare il nostro nuovo Statuto Nazionale e avere modo di interagire più da vicino con alcuni dei nostri partner esterni, invitati per l’occasione dell’Activities Fair. 

Inoltre le persone partecipanti hanno avuto modo di prendere parte a tantissimi momenti di formazione che hanno trattato tantissimi temi tra i quali l’Health Literacy, la Medicina di Genere, la Salute Materna e la Salute nelle Carceri. 

Ringraziamo quindi l’Organizing Committee per aver reso possibile un evento di questa portata, il Plenary Team, le persone formatrici, tutti i partner esterni che hanno accolto il nostro invito e infine tutte le persone socie che hanno partecipato, senza le quali un Congresso Nazionale non potrebbe esistere.
Tra il 9 e il 12 Maggio si è svolto a Montesilvano, presso il Grand Hotel Montesilvano, il 64° Congresso Nazionale del SISM APS.

Sono stati 4 giorni importanti per la noi in quanto il Congresso Nazionale è l’Organo Sovrano della nostra  Associazione, e in particolare durante questa edizione primaverile abbiamo avuto l’occasione di trattare tematiche importanti per la politica del SISM, modificare e adottare il nostro nuovo Statuto Nazionale e avere modo di interagire più da vicino con alcuni dei nostri partner esterni, invitati per l’occasione dell’Activities Fair. 

Inoltre le persone partecipanti hanno avuto modo di prendere parte a tantissimi momenti di formazione che hanno trattato tantissimi temi tra i quali l’Health Literacy, la Medicina di Genere, la Salute Materna e la Salute nelle Carceri. 

Ringraziamo quindi l’Organizing Committee per aver reso possibile un evento di questa portata, il Plenary Team, le persone formatrici, tutti i partner esterni che hanno accolto il nostro invito e infine tutte le persone socie che hanno partecipato, senza le quali un Congresso Nazionale non potrebbe esistere.
Tra il 9 e il 12 Maggio si è svolto a Montesilvano, presso il Grand Hotel Montesilvano, il 64° Congresso Nazionale del SISM APS.

Sono stati 4 giorni importanti per la noi in quanto il Congresso Nazionale è l’Organo Sovrano della nostra  Associazione, e in particolare durante questa edizione primaverile abbiamo avuto l’occasione di trattare tematiche importanti per la politica del SISM, modificare e adottare il nostro nuovo Statuto Nazionale e avere modo di interagire più da vicino con alcuni dei nostri partner esterni, invitati per l’occasione dell’Activities Fair. 

Inoltre le persone partecipanti hanno avuto modo di prendere parte a tantissimi momenti di formazione che hanno trattato tantissimi temi tra i quali l’Health Literacy, la Medicina di Genere, la Salute Materna e la Salute nelle Carceri. 

Ringraziamo quindi l’Organizing Committee per aver reso possibile un evento di questa portata, il Plenary Team, le persone formatrici, tutti i partner esterni che hanno accolto il nostro invito e infine tutte le persone socie che hanno partecipato, senza le quali un Congresso Nazionale non potrebbe esistere.
Tra il 9 e il 12 Maggio si è svolto a Montesilvano, presso il Grand Hotel Montesilvano, il 64° Congresso Nazionale del SISM APS.

Sono stati 4 giorni importanti per la noi in quanto il Congresso Nazionale è l’Organo Sovrano della nostra  Associazione, e in particolare durante questa edizione primaverile abbiamo avuto l’occasione di trattare tematiche importanti per la politica del SISM, modificare e adottare il nostro nuovo Statuto Nazionale e avere modo di interagire più da vicino con alcuni dei nostri partner esterni, invitati per l’occasione dell’Activities Fair. 

Inoltre le persone partecipanti hanno avuto modo di prendere parte a tantissimi momenti di formazione che hanno trattato tantissimi temi tra i quali l’Health Literacy, la Medicina di Genere, la Salute Materna e la Salute nelle Carceri. 

Ringraziamo quindi l’Organizing Committee per aver reso possibile un evento di questa portata, il Plenary Team, le persone formatrici, tutti i partner esterni che hanno accolto il nostro invito e infine tutte le persone socie che hanno partecipato, senza le quali un Congresso Nazionale non potrebbe esistere.
Tra il 9 e il 12 Maggio si è svolto a Montesilvano, presso il Grand Hotel Montesilvano, il 64° Congresso Nazionale del SISM APS.

Sono stati 4 giorni importanti per la noi in quanto il Congresso Nazionale è l’Organo Sovrano della nostra  Associazione, e in particolare durante questa edizione primaverile abbiamo avuto l’occasione di trattare tematiche importanti per la politica del SISM, modificare e adottare il nostro nuovo Statuto Nazionale e avere modo di interagire più da vicino con alcuni dei nostri partner esterni, invitati per l’occasione dell’Activities Fair. 

Inoltre le persone partecipanti hanno avuto modo di prendere parte a tantissimi momenti di formazione che hanno trattato tantissimi temi tra i quali l’Health Literacy, la Medicina di Genere, la Salute Materna e la Salute nelle Carceri. 

Ringraziamo quindi l’Organizing Committee per aver reso possibile un evento di questa portata, il Plenary Team, le persone formatrici, tutti i partner esterni che hanno accolto il nostro invito e infine tutte le persone socie che hanno partecipato, senza le quali un Congresso Nazionale non potrebbe esistere.
Tra il 9 e il 12 Maggio si è svolto a Montesilvano, presso il Grand Hotel Montesilvano, il 64° Congresso Nazionale del SISM APS.

Sono stati 4 giorni importanti per la noi in quanto il Congresso Nazionale è l’Organo Sovrano della nostra  Associazione, e in particolare durante questa edizione primaverile abbiamo avuto l’occasione di trattare tematiche importanti per la politica del SISM, modificare e adottare il nostro nuovo Statuto Nazionale e avere modo di interagire più da vicino con alcuni dei nostri partner esterni, invitati per l’occasione dell’Activities Fair. 

Inoltre le persone partecipanti hanno avuto modo di prendere parte a tantissimi momenti di formazione che hanno trattato tantissimi temi tra i quali l’Health Literacy, la Medicina di Genere, la Salute Materna e la Salute nelle Carceri. 

Ringraziamo quindi l’Organizing Committee per aver reso possibile un evento di questa portata, il Plenary Team, le persone formatrici, tutti i partner esterni che hanno accolto il nostro invito e infine tutte le persone socie che hanno partecipato, senza le quali un Congresso Nazionale non potrebbe esistere.
Tra il 9 e il 12 Maggio si è svolto a Montesilvano, presso il Grand Hotel Montesilvano, il 64° Congresso Nazionale del SISM APS.

Sono stati 4 giorni importanti per la noi in quanto il Congresso Nazionale è l’Organo Sovrano della nostra  Associazione, e in particolare durante questa edizione primaverile abbiamo avuto l’occasione di trattare tematiche importanti per la politica del SISM, modificare e adottare il nostro nuovo Statuto Nazionale e avere modo di interagire più da vicino con alcuni dei nostri partner esterni, invitati per l’occasione dell’Activities Fair. 

Inoltre le persone partecipanti hanno avuto modo di prendere parte a tantissimi momenti di formazione che hanno trattato tantissimi temi tra i quali l’Health Literacy, la Medicina di Genere, la Salute Materna e la Salute nelle Carceri. 

Ringraziamo quindi l’Organizing Committee per aver reso possibile un evento di questa portata, il Plenary Team, le persone formatrici, tutti i partner esterni che hanno accolto il nostro invito e infine tutte le persone socie che hanno partecipato, senza le quali un Congresso Nazionale non potrebbe esistere.
Tra il 9 e il 12 Maggio si è svolto a Montesilvano, presso il Grand Hotel Montesilvano, il 64° Congresso Nazionale del SISM APS.

Sono stati 4 giorni importanti per la noi in quanto il Congresso Nazionale è l’Organo Sovrano della nostra  Associazione, e in particolare durante questa edizione primaverile abbiamo avuto l’occasione di trattare tematiche importanti per la politica del SISM, modificare e adottare il nostro nuovo Statuto Nazionale e avere modo di interagire più da vicino con alcuni dei nostri partner esterni, invitati per l’occasione dell’Activities Fair. 

Inoltre le persone partecipanti hanno avuto modo di prendere parte a tantissimi momenti di formazione che hanno trattato tantissimi temi tra i quali l’Health Literacy, la Medicina di Genere, la Salute Materna e la Salute nelle Carceri. 

Ringraziamo quindi l’Organizing Committee per aver reso possibile un evento di questa portata, il Plenary Team, le persone formatrici, tutti i partner esterni che hanno accolto il nostro invito e infine tutte le persone socie che hanno partecipato, senza le quali un Congresso Nazionale non potrebbe esistere.
Tra il 9 e il 12 Maggio si è svolto a Montesilvano, presso il Grand Hotel Montesilvano, il 64° Congresso Nazionale del SISM APS.

Sono stati 4 giorni importanti per la noi in quanto il Congresso Nazionale è l’Organo Sovrano della nostra  Associazione, e in particolare durante questa edizione primaverile abbiamo avuto l’occasione di trattare tematiche importanti per la politica del SISM, modificare e adottare il nostro nuovo Statuto Nazionale e avere modo di interagire più da vicino con alcuni dei nostri partner esterni, invitati per l’occasione dell’Activities Fair. 

Inoltre le persone partecipanti hanno avuto modo di prendere parte a tantissimi momenti di formazione che hanno trattato tantissimi temi tra i quali l’Health Literacy, la Medicina di Genere, la Salute Materna e la Salute nelle Carceri. 

Ringraziamo quindi l’Organizing Committee per aver reso possibile un evento di questa portata, il Plenary Team, le persone formatrici, tutti i partner esterni che hanno accolto il nostro invito e infine tutte le persone socie che hanno partecipato, senza le quali un Congresso Nazionale non potrebbe esistere.
Tra il 9 e il 12 Maggio si è svolto a Montesilvano, presso il Grand Hotel Montesilvano, il 64° Congresso Nazionale del SISM APS. Sono stati 4 giorni importanti per la noi in quanto il Congresso Nazionale è l’Organo Sovrano della nostra Associazione, e in particolare durante questa edizione primaverile abbiamo avuto l’occasione di trattare tematiche importanti per la politica del SISM, modificare e adottare il nostro nuovo Statuto Nazionale e avere modo di interagire più da vicino con alcuni dei nostri partner esterni, invitati per l’occasione dell’Activities Fair. Inoltre le persone partecipanti hanno avuto modo di prendere parte a tantissimi momenti di formazione che hanno trattato tantissimi temi tra i quali l’Health Literacy, la Medicina di Genere, la Salute Materna e la Salute nelle Carceri. Ringraziamo quindi l’Organizing Committee per aver reso possibile un evento di questa portata, il Plenary Team, le persone formatrici, tutti i partner esterni che hanno accolto il nostro invito e infine tutte le persone socie che hanno partecipato, senza le quali un Congresso Nazionale non potrebbe esistere.
1 mese ago
View on Instagram |
6/8
Vi invitiamo a unirvi a noi, martedì 25 giugno dalle ore 18:00, al webinar LE RADICI DELL’ORGOGLIO, organizzato in collaborazione con @leradicidellorgoglio e @giorgio_u_bozzo , che vedrà la partecipazione del dott. Giorgio Umberto Bozzo, autore radiotelevisivo, drammaturgo e capoprogetto del Podcast Spotify e libro Le Radici dell’Orgoglio.

Con questo incontro vorremmo porre l’attenzione sulle origini del movimento LGBTQIA+ in Italia, approfondendo aspetti e contenuti che ci aiuterannno a capire quello che stiamo vivendo oggi e che vivremo domani.

Vi aspettiamo quindi martedì 25 giugno alle 18:00 al link in bio!
Vi invitiamo a unirvi a noi, martedì 25 giugno dalle ore 18:00, al webinar LE RADICI DELL’ORGOGLIO, organizzato in collaborazione con @leradicidellorgoglio e @giorgio_u_bozzo , che vedrà la partecipazione del dott. Giorgio Umberto Bozzo, autore radiotelevisivo, drammaturgo e capoprogetto del Podcast Spotify e libro Le Radici dell’Orgoglio. Con questo incontro vorremmo porre l’attenzione sulle origini del movimento LGBTQIA+ in Italia, approfondendo aspetti e contenuti che ci aiuterannno a capire quello che stiamo vivendo oggi e che vivremo domani. Vi aspettiamo quindi martedì 25 giugno alle 18:00 al link in bio!
1 mese ago
View on Instagram |
7/8
Durante la giornata del 9 Maggio, una delegazione della nostra Associazione ha preso parte alla presentazione dell’Agenda Salute promossa dalla Fondazione theBridge, partner del SISM, presso Palazzo Brancaccio a Roma. 

Questa analisi, sviluppata anche con il supporto dell’Università di Milano e Pavia, è stata partecipata da stakeholders di varia natura (clinici, politici, istituzioni) al fine di garantire una visione completa e inclusiva delle problematiche del nostro Sistema Sanitario Nazionale e delle possibili soluzioni. 

Come SISM, siamo stati chiamati per condividere il nostro punto di vista riguardo a tutta quella che è la formazione dei futuri professionisti. In particolare, ci siamo esposti sulla modalità di accesso al CdLM e all’offerta formativa presente. 

Come associazione, riteniamo che sia fondamentale continuare ad esporci sui temi che plasmano la nostra preparazione e sono rilevanti per il ruolo politico che andremo a ricoprire come classe medica
Durante la giornata del 9 Maggio, una delegazione della nostra Associazione ha preso parte alla presentazione dell’Agenda Salute promossa dalla Fondazione theBridge, partner del SISM, presso Palazzo Brancaccio a Roma. Questa analisi, sviluppata anche con il supporto dell’Università di Milano e Pavia, è stata partecipata da stakeholders di varia natura (clinici, politici, istituzioni) al fine di garantire una visione completa e inclusiva delle problematiche del nostro Sistema Sanitario Nazionale e delle possibili soluzioni. Come SISM, siamo stati chiamati per condividere il nostro punto di vista riguardo a tutta quella che è la formazione dei futuri professionisti. In particolare, ci siamo esposti sulla modalità di accesso al CdLM e all’offerta formativa presente. Come associazione, riteniamo che sia fondamentale continuare ad esporci sui temi che plasmano la nostra preparazione e sono rilevanti per il ruolo politico che andremo a ricoprire come classe medica
2 mesi ago
View on Instagram |
8/8

Partner

Powered by WordPress Tema WordPress Inspiro di WPZOOM

© 2023 SISM